Pubblicazioni

Impianti di filtrazione

La filtrazione: dalla natura, una lezione senza tempo

Quando si parla di depurazione dell’acqua, spesso la mente evoca complicate manipolazioni e sofisticate tecnologie che comprometterebbero la salubrità di un elemento così prezioso per la vita. Al contrario, come spesso accaduto nella storia della scienza, sono i principi più elementari ad ispirare soluzioni avveniristiche. Analogo discorso si può fare per il trattamento delle acque: il primo sistema di depurazione, infatti, è la filtrazione e tale dinamica continua ad essere alla base del funzionamento di tutti i dispositivi normalmente in uso negli impianti. La filtrazione, che avviene in natura nel terreno permeabile e semipermeabile, viene implementata con macchinari che hanno la sola differenza di accelerare il più possibile i tempi di filtraggio.

Le due tipologie di filtrazione

Per filtrazione si intende il passaggio di un liquido attraverso un materiale che, avendo la capacità di trattenere solidi sospesi e particelle inquinanti, svolga un’azione purificante della soluzione. I filtri, ad esempio quelli composti da tessuto non tessuto, una volta saturi, vanno rimossi e periodicamente sostituiti o rinnovati: è, ad esempio, il caso del filtro a carboni attivi. Due sono le tipologie di filtrazione: in quella tangenziale, l’acqua filtrata viene separata da quella dove la soluzione è maggiormente concentrata, e che è generalmente inviata a trattamenti successivi; la filtrazione trasversale, al contrario, prevede che il fluido attraversi il filtro e che, dunque, la quantità di acqua trattata sia rispondente al liquido in ingresso, senza alcuno scarto.

Gli impianti di filtrazione

Gli impianti di filtrazione si distinguono per la tipologia di filtro e di principio fisico applicato, quest’ultimo dipendente dal tipo di inquinante da rimuovere e dalle sue dimensioni: oltre ai già citati filtri ai carboni attivi e al tessuto non tessuto, vi sono gli impianti di ultrafiltrazione o nanofiltrazione, fino a quelli che impiegano l’osmosi inversa, capaci di restituire un’acqua assolutamente pura.